Skip to content
previsioni-meteo-weekend

Previsioni meteo weekend: in arrivo piogge intense e freddo, quali saranno le regioni più colpite

In arrivo il maltempo nel weekend, con precipitazioni diffuso, soprattutto al Centro e al Sud

Il weekend in arrivo sarà segnato dal maltempo diffuso su gran parte della Penisola. Attese precipitazioni, anche sotto forma di nubifragi. Ci saranno anche raffiche di vento che interesseranno diverse aree.

Meteo, le previsioni per sabato 19 novembre 2022

Un vortice ciclonico porterà un’intensa perturbazione al Centro-Sud e poi anche sulla Romagna dove sono attese precipitazioni a tratti forti, soprattutto su tutto il settore tirrenico. Piogge sparse sul resto del Sud. Molte nubi sul resto del Nordest, tempo decisamente più soleggiato al Nordovest dove farà molto freddo al mattino.

  • Nord – Una perturbazione andrà a interessare l’Emilia Romagna orientale con piogge via via più intense e sotto forma di temporale, soprattutto in Romagna. Cielo molto nuvoloso o coperto sul Veneto e sulle coste friulane. Il tempo sarà decisamente soleggiato al Nordovest, ma il risveglio sarà decisamente molto freddo, invernale. Valori massimi attesi tra i 10-12 di Aosta, Milano, Torino, Bologna e i 15-16 di Trento, Bolzano e Genova e Venezia.
  • Centro e Sardegna – Maltempo diffuso sull’isola, poi anche sul Lazio e verso sera sulle Marche, piogge meno intense sul resto delle regioni, ma pur sempre presenti. Valori massimi compresi tra gli 11-12 di l’Aquila e Campobasso e i 15-16 di Roma e Firenze
  • Sud e Sicilia – Il vortice ciclonico porterà  maltempo sulla Campania, successivamente sulla Calabria tirrenica settentrionale. Piogge meno intense sul resto delle regioni e più probabili su Puglia meridionale e Sicilia. Venti forti di Libeccio e di Scirocco, mari molto mossi e temperature massime in diminuzione. Valori massimi attesi tra i 13 di Potenza e i 22-23 di Palermo e Catanzaro

Meteo, le previsioni per domenica 20 novembre 2022

Giornata scandita da intense piogge su Romagna e Marche, Sicilia, Campania, Salento e su gran parte del Sud. Tempo migliore altrove con cielo sereno, eccezione fatta per dei piovaschi mattutini sul resto del Centro. Calo termico generale, molto freddo di notte al Nord.

  • Nord – La pressione aumenta ulteriormente sulle nostre regioni per cui a parte qualche pioggia mattutina in Romagna e molte nubi sul basso Veneto, per il resto si avrà un ampio soleggiamento con cielo prevalentemente sereno o al massimo poco nuvoloso. Valori massimi attesi tra i 9 di Aosta e i 14-15 di Genova, Venezia, Trento e Bolzano
  • Centro e Sardegna – Al mattino cielo molto nuvoloso o coperto e con qualche contenuta pioggia. Il tempo andrà poi migliorando nel corso del pomeriggio con maggiori schiarite. Valori massimi compresi tra gli 11 di l’Aquila e Perugia e i 15-16-17 di Cagliari, Firenze e Roma
  • Sud e Sicilia – Tempo molto instabile. Al mattino previste precipitazioni diffuse soprattutto in Campania, Puglia meridionale e Sicilia occidentale. Nel pomeriggio gran parte delle regioni vedranno piogge e temporali. Valori massimi attesi tra gli 11 di Potenza e i 20 di Catanzaro (17 circa altrove).

Meteo, in arrivo abbondanti nevicate

L’abbassamento delle temperature innescherà abbondanti nevicate in quota, a partire da lunedì 21 novembre, con i fiocchi che si spingeranno fin verso i 7/800 metri (localmente fino a 3/400 metri in provincia di Bolzano, in caso di precipitazioni intense) su Lombardia (Valtellina, Valcamonica), Trentino Alto Adige, Veneto (Dolomiti bellunesi, Altopiano di Asiago) e Friuli Venezia Giulia.

Sugli Appennini, invece, a causa del richiamo più mite delle correnti dai quadranti meridionali, ci aspetta nevicate intense a partire dai 1300/1400 metri circa.

Fonte: Virgilio Notizie

Treni, linea Roma-Napoli nel caos: tutto fermo per un guasto

Treno fermo

 

Giornata da dimenticare per chi viaggia in treno venerdì 18 novembre 2022, soprattutto per chi ha deciso di salire a bordo del treno Roma-Napoli delle 14.42, perché è ancora fermo in stazione in attesa che la linea ferroviaria venga ripristinata. Per il momento, tutti i viaggiatori sono ancora fermi, stando a quanto dichiarato da un passeggero che ha contattato la nostra redazione per segnalare il caos e i ritardi che la situazione sta inevitabilmente comportando. Al momento è tutto fermo poco dopo la stazione Termini, il ritardo è incalcolabile, e i passeggeri vogliono vederci chiaro. 

Roma-Napoli: tutto fermo per un guasto

A quanto detto da alcuni testimoni, pare che il tutto sia stato innescato da un guasto importante ad un treno che procedeva nella stessa direzione, e che fermandosi ha bloccato le altre linee che da Termini stavano uscendo per dirigersi verso le loro destinazioni. Al momento, però, non c’è nessun comunicato ufficiale da parte dei gestori delle linee ferroviarie, dunque ancora tutto da confermare. Quel che è certo è che i passeggeri sono fermi da oltre 30 minuti all’interno dei loro vagoni, senza possibilità nemmeno di ritornare nella stazione precedente per potersi rifocillare oppure attendere in condizioni più comode. 

La situazione appena fuori Termini

Come scrive un utente sul web: ”Treno 14.42 (RM -> Nettuno ) bloccato appena fuori termini ormai da 20 minuti…. ritardo indefinito”. In risposta al messaggio lanciato, un altro passeggero risponde: ”Consiglio a tutti di prendere la metro e poi autobus…. il guasto è abbastanza grave siamo praticamente bloccati in mezzo ( davanti abbiamo il treno rotto e dietro il treno partito poco dopo di noi)”, e poi un altro: ”Non possiamo tornare nemmeno a Termini”. Insomma, almeno da queste frammentarie testimonianze pare che il guasto abbia coinvolto il convoglio precedente a quello in cui si trovano gli utenti, e che quindi abbia bloccato, poco fuori Termini tutti gli altri a seguire. 

Aggiornamenti sulla tratta ferroviaria

Arriva poi la comunicazione ufficiale proprio in questi istanti, che riporta quanto segue: 

 

Roma-Napoli: tutto fermo sulla tratta per un guasto

Roma-Napoli: tutto fermo sulla tratta per un guasto

Fonte: Il Corriere della Città

Roma, il rinnovo di Zaniolo si fa attendere: la firma slitta ancora

Non c’è l’accordo tra le parti per il prolungamento di contratto del giocatore

 

Roma, 18 novembre 2022 – Con il campionato fermo la Roma ne approfitterà per sbrigare alcune questioni urgenti, come il rinnovo dei protagonisti scelti da Jose Mourinho. Tra questi continua a tenere banco il prolungamento di contratto di Nicolò Zaniolo: la scorsa estate l’appuntamento era stato rimandato al mese di settembre, a calciomercato chiuso, ma a oggi non arrivano segnali di una svolta da parte della società.

Rinnovo in bilico

La volontà di continuare insieme questo percorso c’è da entrambe le parti, ma la firma sul rinnovo del contratto sembra essere sempre più lontana. Zaniolo attualmente è tra i convocati dell’Italia di Roberto Mancini e dovrà affrontare l’Austria nell’amichevole che chiuderà il suo anno di calcio giocato. Poi parteciperà alla tournee con la Roma e alla preparazione invernale in Portogallo prima di riprendere il cammino in campionato: i tifosi sperano che a gennaio il giocatore potrà tornare in campo con un nuovo contratto, così da scongiurare ogni pericolo di addio nel corso della prossima estate.

Due visioni differenti

L’entourage del giocatore ha chiesto alla società un aumento di stipendio a 4.5 milioni di euro a stagione più bonus, una cifra alla quale la Roma non può arrivare, visto anche il rendimento non altissimo dell’ultimo anno. I giallorossi propongono una cifra più bassa e discuteranno anche della clausola rescissoria che dovrà rendere soddisfatte entrambe le parti in causa. Il contratto attualmente in vigore di Zaniolo andrà in scadenza nel 2024 e in caso di mancata firma il rischio di perderlo a parametro zero sarebbe davvero alto.

Fonte: Quotidiano Nazionale

Immobile lavora in gruppo: da inizio gennaio può tornare titolare

Il bomber della Lazio sta ritrovando la condizione migliore per essere protagonista

Copertina: Immobile lavora in gruppo: da inizio gennaio può tornare titolare
Immobile lavora in gruppo: da inizio gennaio può tornare titolare (Getty Images)

 

Ciro Immobile c’è. Ed è una splendida notizia per i tifosi della Lazio e per chi lo ha al Fantacalcio. L’attaccante biancoceleste sta ancora facendo i conti con l’infortunio muscolare patito alla 10^ giornata, in occasione di Lazio-Udinese. Ha saltato le ultime 5 di campionato, salvo giocare solo qualche minuto contro il Monza prima di alzare bandiera bianca anche per la trasferta pre sosta di Torino con la Juventus. Ora, però, si intravede la luce in fondo al tunnel.

Immobile in gruppo: titolare col Lecce?

Già nella giornata di giovedì sono arrivate notizie positive: Ciro Immobile è tornato a lavorare in gruppo. Anche se in modo parziale, l’attaccante ha svolto tutta la seduta coi compagni, saltando solo la partitella a campo ridotto a fine allenamento. In precedenza si era limitato a sedute differenziate per l’ultimo affaticamento muscolare a poche ore dalla sfida dello Stadium. Davanti a sé avrà un mese e mezzo per smaltire del tutto le noie fisiche e ritrovare la condizione ottimale. L’obiettivo è scontato e fattibile: Immobile vuole essere titolare in Lecce-Lazio del 4 gennaio. Troppo importante il suo rientro dal 1′ per Sarri che, in sua assenza, si è reinventato con risultati discreti Felipe Anderson da falso nove. Ma è chiaro che avere o non avere Ciro fa tutta la differenza del mondo. 

Probabile il recupero a pieno regime anche per Lazzari e Zaccagni, ance loro out a Torino: a fine mese torneranno in gruppo e sfrutteranno la sosta Mondiale (la Lazio ha solo Vecino e Milinkovic-Savic impegnati in Qatar) per ripresentarsi al ritorno in campo al top della forma.

Fonte: Fantacalcio

Se vuoi collaborare al progetto Roma News, scrivici su:info@roma-news.it

Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *