lazio-bologna-3-0

Lazio Bologna 3-0

Lazio Bologna 3-0: rossoblù senza benzina, Zaccagni non perdona

Serie A, 25esima giornata. Al 13′ Ciro Immobile trasforma un rigore, poi al 53′ e al 63′ i due gol di Zaccagni. Ammoniti Svanberg e Medel

Bologna, 12 febbraio 2022 – Aveva visto il pareggio di Empoli come un piccolo passo in avanti. Il 3 a 0 subito oggi dalla Lazio all’Olimpico (foto), invece, somiglia più ad una caduta in uno strapiombo: il Bologna si fa male da solo e contro i biancocelesti di Sarri non si mostra mai realmente pericoloso, cadendo alle prime difficoltà. Evidente l’errore dell’arbitro Piccinini sul rigore assegnato ai padroni di casa, altrettanto evidente la sterilità di una squadra che fatica a costruire reali azioni da gol e che nel momento in cui deve uscire dalla propria metà campo si affida più a lanci lunghi di alleggerimento che a trame vere e proprie. Lunedì 21 ci sarà lo Spezia: esame che il Bologna, sulla carta, non deve fallire. Ma in questo momento di compiti facili per i rossoblù non sembrano essercene. 

La partita: primo tempo

Parte meglio la Lazio, che dopo neanche un quarto d’ora, viene mandata al dischetto da Piccinini: sbracciata – leggera – di Soumaoro ai danni di Zaccagni, l’arbitro non ha dubbi, il Var conferma e Immobile segna dagli 11 metri, trovando l’1 a 0. Da lì in avanti la squadra di Sarri flirta più volte col raddoppio, ma né il destro da fuori di Milinkovic, né il tocco sotto dello stesso Immobile su errore difensivo di Dijks cambiano il punteggio.

Il Bologna si vede per la prima volta alla mezzora: cross di Soriano, testa di Orsolini e parata comoda di Strakosha, che da quel momento in avanti non dovrà più preoccuparsi degli attacchi rossoblù fino al duplice fischio. Guai anche in vista della gara contro lo Spezia: ammoniti Svanberg e Medel, entrambi diffidati non saranno al Dall’Ara lunedì 21 sera contro la squadra di Thiago Motta.

 Secondo tempo

A inizio ripresa bocciati Dijks Soriano e lanciati nella mischia Kasius e Barrow, con il primo che dopo neanche un minuto si fa vedere sulla destra e sprinta verso il fondo, con il pallone che viene recapitato ad Arnautovic, ma il tacco dell’austriaco è parato da Strakosha. È l’unica fiammata del Bologna. La Lazio torna a spingere e dopo aver fallito il 2 a 0 con Immobile sale in cattedra Zaccagni: all’8’ il filtrante di Luis Alberto viene trasformato dall’ex Verona, mentre al 18’ è il traversone di Lazzari ad essere sfruttato dal numero 20 biancoceleste, che fissa il risultato sul 3 a 0 e chiude una gara che in pochi pensavano potesse riaprirsi.

I cambi di Mihajlovic non portano i risultati sperati e il Bologna ci prova solamente da fuori, ma la precisione e la cattiveria quest’oggi non sono caratteristiche degli ospiti. La Lazio torna a vincere, il Bologna riassapora la sconfitta. All’Olimpico non c’è storia.

Il tabellino

Lazio – Bologna 3-0

Lazio (4-3-3): Strakosha; Lazzari, Luiz Felipe, Patric (33’ st Radu), Marusic; Milinkovic Savic (37’ st Basic), Leiva (21’ st Cataldi), Luis Alberto; Pedro (21’ st Felipe Anderson), Immobile, Zaccagni (33’ st Zaccagni). Allenatore: Sarri. A disposizione: Reina, Adamonis, Kamenovic, Hysaj, Romero, Andrè Anderson, Cabral.

Bologna (3-5-2): Skorupski; Soumaoro (13’ st Bonifazi), Medel, Theate; Hickey (33’ st Vignato), Soriano (1’ st Barrow), Schouten (21’ st Aebischer), Svanberg, Dijks (1’ st Kasius); Orsolini, Arnautovic. Allenatore: Mihajlovic. A disposizione: Molla, Bardi, Binks, Mbaye, Viola, Sansone.

Marcatori: 13’ pt Immobile (L), 8’ st Zaccagni (L), 18’ st Zaccagni (L).
Ammoniti: Leiva, Luis Alberto (L), Svanberg, Medel (B).
Arbitro: Piccinini di Forlì

Fonte: Il Resto del Carlino 

Per tutte le info: info@roma-news.it

 

 

 

Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.