roma-vince-bando-mobilità-intelligente

Roma vince bando mobilità intelligente

Roma vince bando mobilità intelligente: app mette insieme tutti i mezzi

Roma vince il bando MaaS4Italy che vuole rendere la mobilità un servizio finanziando la digitalizzazione. Con i fondi la Capitale creerà un’app utile a spostarsi nel modo più veloce economico ed ecosostenibile

La città di Roma ha vinto il bando nazionale per la mobilità MaaS4Italy, indetto per finanziare soluzioni per i servizi della mobilità. Nel prossimo futuro sarà creata un’app intelligente che fornirà a chiunque la usi il miglior percorso da fare per spostarsi nella Capitale.

Per il percorso sono presi in considerazione tutti i mezzi: dai bus al tram e metro, dall’auto alla bici e il monopattino in sharing. Nel caso sarebbe necessario utilizzare l’auto all’ora ci sarà anche a disposizione il taxi o un Ncc.

Inoltre, con quest’applicazione oltre a consigliarti il mezzo più consono e ecosostenibile per il tragitto, non sarà più un problema preoccuparsi del biglietto. Infatti, si potrà pagare direttamente con la moneta digitale senza avere alcun timore di dover fare il biglietto prima.

L’app funzionerà secondo le opzioni di trasporto veloce, più economico e più ecosostenibile.

Per la realizzazione di questa applicazione verranno utilizzati circa 3,3 milioni di euro, tra i fondi destinati al Pnrr.

Inoltre, il bando fornirà alle tre città pilota con 7,5 milioni di euro ciascuno per la digitalizzazione dei propri servizi. Successivamente saranno stanziati alle singole città di Roma, Milano e Napoli circa 800 milioni di euro.

Come afferma l‘assessore dei Trasporti, Eugenio Patanè, “Roma ritorna a essere protagonista e ad aver un ruolo da leader tra le grandi città italiane. Grazie alla vittoria del bando saremo capaci di rispondere in modo personalizzato e con un solo strumento a tutte le esigenze di spostamento“.

Sono ancora da discutere molteplici cose, tra cui la possibilità di incentivare corruzione e gare di appalti truccate. Infatti, lo stesso assessore sottolinea che si chiederà “un incontro tra il ministero e le città vincitrici per richiedere linee guida uniche con regole comuni“. E’ fondamentale sapere quali sono i criteri di selezione su cui ogni città deve basarsi per scegliere i partner che già forniscono servizi terzi.

Fonte: Il Quotidiano del Lazio

Per tutte le info: info@roma-news.it

Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.