As Roma e Locanda dei girasoli

As Roma e Locanda dei girasoli

As Roma e Locanda dei girasoli insieme: 8 ragazzi Down serviranno all’Olimpico per le prossime 4 gare

Si comincia con la partita contro il Genoa. La novità annunciata sul sito ufficiale della società giallorossa

Le ragazze e i ragazzi con sindrome di Down che lavorano per la Locanda dei Girasoli, storica

pizzeria del Quadraro, si occuperanno del servizio catering nell’area ospitalità dell’As Roma per le

prossime quattro gare casalinghe, a partire da oggi sabato 5 febbraio in occasione della partita

contro il Genoa. 

La novità è stata comunicata sul sito ufficiale della società giallorossa e sui canali social della

Locanda, che a inizio anno aveva annunciato l’intenzione di chiudere i battenti definitivamente dopo

22 anni a causa della crisi economica scaturita dall’emergenza sanitaria. “La Locanda dei Girasoli è

una realtà inclusiva romana molto amata – si legge sul sito dell’As Roma -, perché dà lavoro a

persone con sindrome di Down. Recentemente, complice anche la crisi determinata dalla pandemia

di Covid-19, la Locanda è stata costretta a chiudere e i suoi dipendenti hanno dovuto ricorrere alla

cassa integrazione. Dopo aver collaborato con loro in più di un’occasione, nel suo ruolo di

piattaforma sociale attenta alle categorie più fragili della cittadinanza romana, il Club ha quindi

deciso di manifestare tutto il proprio sostegno alla Locanda dei Girasoli”. 

Otto dipendenti della Locanda saranno coinvolti nell’attività di catering delle aree ospitalità dello

Stadio Olimpico, per l’entusiasmo dei ragazzi che oggi hanno anche pubblicato alcuni video per dare

testimonianza dell’arrivo nell’impianto del Foro Italico. Grazie di cuore alla As Roma per la

bellissima sorpresa – il messaggio affidato a Instagram dalla Locanda -. I nostri ragazzi sono stati

felicissimi di festeggiare con Romolo e tutti voi”.

Secondo i più recenti aggiornamenti, la Locanda dovrebbe tornare a lavorare molto presto, ma non

nella sua sede originaria di via Sulpicio al Quadraro. Le istituzioni, Regione in testa, sono a lavoro

per reperire un nuovo spazio che possa permettere alla cooperativa di tornare a servire i suoi clienti

senza più la spada di Damocle di una nuova chiusura. 

Fonte: Roma Today

Per tutte le info: info@roma-news.it

 

Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.