Monica Vitti

Monica Vitti. Venerdì 4 e sabato 5 febbraio camera ardente in Campidoglio

Venerdì dalle 10 alle 18, sabato dalle 10 alle 13

L’attrice Monica Vitti, icona del cinema italiano, è morta all’età di 90 anni dopo una lunga malattia.

Maria Luisa Ceciarelli, in arte Monica Vitti, era nata a Roma il 3 novembre 1931 nella centralissima

piazza Cavour.

Musa indiscussa di Michelangelo Antonioni, ha lavorato con i più grandi registi italiani. 

Da anni si era ritirata dalla vita pubblica e dall’attività professionale.

Venerdì 4 e sabato 5 febbraio in Campidoglio presso la Sala della Protomoteca sarà

aperta la camera ardente. Orari: venerdì dalle 10 alle 18, sabato dalle 10 alle 13

Alle ore 9.30 di venerdì il Sindaco di Roma Roberto Gualtieri accoglierà il feretro nella piazzetta

dell’Avvocatura.

L’ingresso dalla scalinata del Vignola sarà consentito ai soggetti muniti di Green Pass e nel rispetto

della vigente normativa sulle misure riguardanti il contrasto e il contenimento del virus.

Si richiede l’uso di mascherina Ffp2.

I funerali si terranno sabato 5 febbraio alle 15 nella Chiesa degli artisti a Piazza del Popolo a Roma.

Una delle più grandi attrici italiane, una donna straordinaria che ha segnato la storia del cinema

con interpretazioni memorabili – cosi’ in un tweet il sindaco Gualtieri che ha aggiunto – Roma, la

sua città, la piange insieme a tutto il Paese e le renderà omaggio come merita una stella“.

La sua voce particolare e il suo talento vivranno ancora in noi e nella nostra memoria collettiva“,

scrive su Facebook la presidente dell’Assemblea capitolina Svetlana Celli.

Una delle protagoniste assolute del cinema italiano, amatissima dal pubblico per il suo talento e

per la sua simpatia irresistibile. Ciao Monica, Roma non ti dimentichera’ mai“.

Lo ha scritto su Twitter Miguel Gotor, assessore alla Cultura di Roma Capitale.

Fonte: Abitare a Roma

Per tutte le info: info@roma-news.it

 

Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.