trippa-alla-romana

Trippa alla romana, ricetta tradizionale. Come farla a casa

La trippa alla romana è un piatto tipico della tradizione ed è squisito, vediamo come si preparare in poco tempo e con facilità

La trippa alla romana è un piatto che si prepara da sempre nella città eterna, si tratta proprio di una pietanza tipica di Roma. Ha un gusto molto particolare, infatti non a tutti piace la trippa. In varie regioni viene preparato seguendo procedimenti diversi.

Ad esempio in Toscana c’è la famosa trippa alla fiorentina, poi c’è la napoletana e anche la bolognese. Tutte le varianti sono ottime, ma oggi vediamo quella romana che si prepara con il guanciale e la menta e ovviamente il pecorino romano.

Ingredienti e preparazione della trippa alla romana

Scopriamo come preparare la trippa alla romana in poco tempo e con facilità.

INGREDIENTI (4 persone)

  • 100 gr Guanciale
  • 100 gr Pecorino romano
  • 1 kg Trippa
  • 40 gr Sedano
  • 80 gr Carote
  • 30 gr Olio extravergine d’oliva
  • 90 gr Cipolle bianche
  • 400 gr Polpa di pomodoro
  • 50 gr Vino bianco
  • 1 Spicchio d’Aglio
  • 3 foglie Menta
  • Pepe nero
  • Sale fino

PREPARAZIONE ( 1 ora e 45 minuti)

Come prima cosa, pulire la trippa riponendola in uno scolapasta e poi sciacquarla sotto l’acqua corrente. Lasciarla poi scolare e intanto preparare il trito aromatico sbucciando la carota e tagliandola a cubetti.

Tagliare e pulire anche il sedano privandolo dei ciuffetti, stessa cosa per la cipolla che va privata della buccia. Tagliare poi la fetta di guanciale e ridurla a cubetti.

Prendere una casseruola e versarci all’interno l’olio extravergine d’oliva con il trito aromatico di carote, sedano e cipolla. Aggiungere anche uno spicchio d’aglio sbucciato.

Lasciare insaporire per qualche minuto a fiamma viva e aggiungere anche i cubotti di guanciale e poi anche la trippa. Versare poi il vino bianco e lasciare sfumare del tutto. Aggiungere sale e pepe e poi anche la polpa di pomodoro.

Mescolare tutto e lasciare cuocere per 2 ore. Non bisogna aggiungere acqua perché la trippa rilascia di per se dei succhi durante la cottura.

Dopo la prima ora di cottura aggiungere le foglioline di menta e continuare a cuocere. Dopo due ore di cottura togliere lo spicchio d’aglio.

Infine spegnere la fiamma e aggiungere il pecorino romano grattugiato e poi mantecare il pecorino romano grattugiato e servire la trippa romana calda. La trippa si può conservare in frigo per 1-2 giorni, coperta dalla pellicola trasparente.

Fonte: Checucino.it

Per tutte le info: info@roma-news.it

Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.