Mosaico in bioresina

Mosaico in bioresina

A Roma nasce il primo mosaico in bioresina con connessione wi-fi gratuita e contenuti digitali

A Roma, alla Garbatella, è stato realizzato il primo green smart wall della Capitale: un mosaico in
bioresina capace di fornire un punto di informazione smart con connessione wi-fi gratis e contenuti
digitali.

Roma, nel quartiere della Garbatella, è stato realizzato il primo green smart wall della

capitale nel segno della sostenibilità.

Si tratta di un mosaico in bioresina, realizzato con bio-piastrelle e dotato di tecnologia Io 

T compiuto su un muro di 50 metri quadrati adiacente alla Metro B, grazie alla collaborazione tra

Myllennium Award e Yourban2030 insieme a GraffitiForSmartCity.

Il mosaico s’intitola The Endless Growth e suo autore è Jordi Alessandro Bello Tabbi,

vincitore al Myllennium Award, sezione MyCity – Premio speciale Yourban2030.

Un’operazione di riqualificazione urbana che inserisce un’innovazione tecnologica in uno

dei luoghi più trafficati della città.

Un’opera d’arte digitale e a impatto zero in grado di fornire a tutti gli utenti un punto di

informazione smart con connessione wi-fi gratis e una serie di contenuti digitali,

informazioni periodicamente aggiornate e servizi utili alla cittadinanza.

Tra riqualificazione urbana, innovazione, ambiente e bellezza, The Endless

Growth è anche la prima foto monumentale in bioresina ad apparire nella capitale; porta

inoltre con sé un messaggio ben preciso: l’importanza dell’R Factor, Reduce, Reuse, Recycle, il

fattore intorno al quale si gioca il futuro, il fattore della sostenibilità e dell’economia circolare.

Autore della foto è il giovane artista romano, classe ’94, Jordi Alessandro Bello Tabbi, vincitore della

sezione MyCITY del Myllennium Award 2021, che si è aggiudicato la realizzazione dell’opera e

un premio in denaro di 500 euro.

La sua opera, ideata per la settima edizione del Myllennium Award e intitolata The Endless Growth,

intende indagare la dualità tra crescita naturale e crescita industriale, artefatta.

Un dualismo raccontato da due personificazioni: da una parte il consumismo e la produzione

industriale di materiali plastici e nocivi, che sottomette l’uomo, dall’altra parte la natura.

Entrambe come metafora di crescita inarrestabile.

Investire sulle nuove generazioni supportandole concretamente: questo lo scopo del Myllennium

Award, primo premio “generazionale” in Italia dedicato alle nuove leve under 30, che con la

sezione MyCITY, premia l’arte di strada e della rigenerazione urbana e che attraverso la

collaborazione con Yourban2030, introduce innovazione e tematiche legate all’agenda 2030.

Tema di quest’anno è R-Factor, la risposta della natura al cambiamento climatico si tramuta

in resilienza: una verità invisibile allo sguardo, un istante catturabile attraverso una

rappresentazione fotografica.

La bio-piastrella di cui si compone il mosaico, ideata da GraffitiForSmartCity, è al 100%

biodegradabile ed è composta da materie prime tutte provenienti da fonti rinnovabili, nel rispetto

totale dell’ambiente e senza utilizzo di petrolio e derivati.

The Endless Growth è un’opera promossa e finanziata da Myllennium Award e Yourban2030, in

partnership con GraffitiForSmartCity, con il patrocinio del Municipio VIII e in collaborazione con

ATAC, che ha concesso l’utilizzo per due anni di un muro della Stazione Garbatella e garantito la

fornitura elettrica per la tecnologia IOT e l’illuminazione dell’opera.

Fonte: Finestre sull’ Arte

Per tutte le info: info@roma-news.it

https://www.comune.roma.it/web/it/welcome.page

Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.