E’ la meta perfetta per un week end autunnale: il più bel borgo italiano, un vero sogno ad occhi aperti

Eletto il Borgo italiano più bello del 2023. Siamo in una regione italiana molto affascinante che di scrigni ne regala davvero tanti. Eccola.

L’Italia regala davvero degli scenari mozzafiato, scrigni nascosti, borghi, villaggi, dove ci si ritempra notevolmente, e sia l’anima che il corpo si rigenerano. Di luoghi così il nostro bellissimo stivale ne regala molti. Ultimamente si parla di un borgo molto suggestivo, nella regione del Lazio – in provincia di Viterbo – con solo 9 mila abitanti.

Borgo Italia dove si trova
E’ la meta perfetta per un week end autunnale: il più bel borgo italiano, un vero sogno ad occhi aperti-Roma-news.it

Saltano subito all’occhio gli edifici e le abitazioni in tufo, così come l’edificio iconico del borgo, ossia il Duomo, il quale risale al lontano 1671. Suggestive sono anche le chiese e ve ne sono diverse sparse nel borgo, tutte da ammirare nel loro fascino mistico e artistico. Ma scopriamo dove si trova.

La magia di questo borgo incantato

Questo borgo è posizionato sui Monti Cimini del Lazio e sorge su un territorio tufaceo che ne spiega il suo incredibile fascino. Prima si accedeva alla città vecchia tramite una Porta Castello, la quale ancora oggi si ammira. Questo borgo risale all’anno 1000 e di storia ne ha davvero tanta da raccontare. Negli anni del Cinquecento divenne possesso dei Farnese. Fu anche sede di una comunità ebraica. Fu un centro economicamente vivo – in un determinato periodo della sua storia – con ampia produzione di ferro, rame, carta, ceramica, stamperia e armeria.

Siamo nel suggestivo borgo di Ronciglione, in provincia di Viterbo, nella affascinante regione del Lazio. La sua bellezza è dettata anche dalle antichissime chiese dove il tempo si è letteralmente fermato, nei secoli lontani. La Chiesa di Santa Maria della Provvidenza, costruita ai cigli di un burrone nel lontano XI secolo.

Borgo Ronciglione
Il borgo di Ronciglione stupisce tutti-Roma-news.it

La Chiesa di Sant’Eusebio, risalente al VII secolo. Molto suggestivo è il già citato Duomo dedicato ai santi Caterina e Pietro. La Chiesa di Sant’ Andrea, del XII secolo in stile gotico. La Chiesa di Santa Maria della Pace. Affascinanti sono anche le costruzioni civili come la Rocca – I torrioni – ma anche il Palazzo Comunale. Decisamente spettacolare è la Fontana Grande o degli Unicorni. Per non dimenticare la Porta Romana.

Anche il Museo della Vecchia Ferriera rientra tra i siti da visitare nel borgo. Ma non manca anche la natura circostante come il Lago di Vico, la riserva naturale attorno è davvero suggestiva, tra fauna e flora. La sua formazione è dovuta a un cratere di vulcano.

Ronciglione è anche una meta festaiola in un determinato periodo dell’anno, ossia il Carnevale, di cui ne possiede il primato in questa regione. Anche le corse equestri sono una caratteristica del borgo. Non mancano le feste religiose,  come quella di Santa Maria della Provvidenza. Per gli amanti della nocciola e della castagna, il borgo di Ronciglione ne ha il primato assoluto in termini di bontà, oltre all’importanza dell’ artigianato, con la lavorazione del rame a scopi artistici.

Impostazioni privacy