Quanto costa vivere e fare la spesa a Roma: conti alla mano

Qual è il costo della vita della Capitale? Ecco che budget mensile occorre per trasporti, affitti e per la spesa. E quale stipendio bisogna avere.

Quanti soldi bisogna avere per poter vivere serenamente a Roma e qual è il budget medio per fare la spesa nei suoi negozi e supermercati? Le domande sono lecite considerato il fatto che, dopo Milano, la Capitale è la seconda città italiana per costo della vita e gli alti costi da affrontare riguardano diversi settori, dall’affitto ai trasporti fino, per l’appunto, l’acquisto di beni di prima necessità.

Roma, quanto costa fare la spesa
Vivere a Roma, quali sono i costi mensili da sostenere (roma-news.it)

In tanti sognano di trasferirsi, per studio o per lavoro, a Roma ma occorre sempre fare i conti con la realtà e, prima di prendere una decisione, stabilire se la decisione potrà essere economicamente sostenibile.

Vivere a Roma, quali prezzi? Ecco quanto costa la Città Eterna

Basti pensare che solo dal punto di vista dell’affitto, scegliere un appartamento in centro avrà dei costi compresi tra circa 900 e 3.500 euro al mese partendo da un monolocale per arrivare ad un trilocale. In provincia si possono trovare affitti mensili a 600 euro mentre tornando in centro, nei quartieri più richiesti si può andare dai 5000 ad oltre i 9000 euro al metro quadro.

Prezzi a Roma, il costo mensile per la spesa
Roma, il costo medio mensile per una famiglia e per un single (roma-news.it)

Tanto basta per avere la consapevolezza che occorrano solide disponibilità economiche per scegliere di spostarsi nella Città Eterna. O, in ogni caso, bisognerà valutare la decisione mettendo le mani avanti, ovvero prendendo coscienza del fatto che a fronte del trasferimento bisognerà fare delle rinunce in altri ambiti delle proprie spese mensili. Oltretutto bisogna valutare anche il contesto economico, con l’inflazione che ha provocato un netto incremento trasversale dei prezzi.

E per quanto riguarda la spesa? Chiaramente è difficile fornire cifre uguali per tutti dal momento che i generi alimentari acquistati sono molto variabili. Ma prendendo in considerazione un ipotetico paniere si stima una spesa mensile non inferiore ai 400 euro per nucleo familiare. Questo include solo il cibo comprato nei negozi e nei supermercati ma non i costi di caffè, aperitivo e ristorante. Chi frequenta regolarmente i locali, numerosissimi nella Capitale, potrebbe infatti ritrovarsi con decine o addirittura centinaia di euro mensili in più da aggiungere a questo budget.

Inoltre la spesa media potrebbe essere anche di gran lunga superiore a causa dell’inflazione che ha spinto all’insù il costo di molti alimenti. In linea generale una famiglia romana ha una spesa media complessiva (che comprende anche bollette, trasporti, affitto, spese sanitarie, intrattenimento ed eventuale asilo privato) non inferiore ai 3000 euro, mentre un single spende circa 1500 euro al mese.

Impostazioni privacy