Halloween, com’è nata la festa più spaventosa dell’anno? Dall’origine del nome a “dolcetto e scherzetto”

Si avvicina la festa più attesa dai bambini, ma anche la più spaventosa di tutto l’anno: la festa di Halloween. Ma da dove ha origine?

Halloween, grazie ai mezzi di comunicazione, è arrivato in Italia già da molti anni e oggi è una vera e propria festa inclusa nel calendario, anche se di fatto il 31 ottobre non è un giorno festivo. Ormai la ricorrenza è entrata a far parte delle abitudini italiane e sono sempre di più le iniziative che permettono di divertirsi nella notte più spaventosa dell’anno.

Halloween origini festa quando e come
Halloween, com’è nata la festa più spaventosa dell’anno? Dall’origine del nome a “dolcetto e scherzetto”-Roma-news.it

Film, telefilm e altri prodotti hanno contribuito a far conoscere questa festa spaventosa anche a casa nostra, fino a farla diventare un vero e proprio appuntamento attesissimo soprattutto dai più piccoli.  Grazie alla cultura mediatica le persone associano questa festa all’America. Infatti la maggioranza delle persone pensa che l’origine parta da lì. In realtà questo è errato poiché Halloween affonda le sue origini in Europa.

Halloween, le origini. Sicuramente non ci credrai!

Come abbiamo detto, Halloween è diventata uno degli appuntamenti più attesi dell’anno anche in Italia. Ma è giusto sapere che questa spaventosa festa ha origini molto vicine al nostro paese, visto che non è nata oltreoceano in America, ma in Scozia. Sembra infatti che già intorno al 1795 si sia iniziato a usare il termine All Hallows’ Eve, e cioè vigilia di Ognissanti, poi diventato appunto Halloween. Ma possiamo andare ancora più indietro nel tempo.

le origini di halloween
Sapevi che questa festa ha origine in Europa?-Roma-news.it

Per molti studiosi questa festa è legata alla festa di Samhain, una sorta di capodanno celtico che separava il periodo estivo da quello invernale. La festa di Samhain durava un’intera settimana durante la quale, secondo le credenze dell’epoca, il mondo terreno e quello dell’aldilà potevano incontrarsi.

Con l’avanzata dell‘Impero Romano alla conquista delle terre celtiche, gli antichi romani cancellarono tutte le feste pagane considerate opera del diavolo, tra cui appunto la festa di Samhain. Al suo posto fu istituita la festa di Ognissanti celebrata il 1 novembre. Fu solo nel corso dell’Ottocento, in seguito alla grande migrazione di irlandesi verso gli Stati Uniti, che le celebrazioni di Halloween si diffusero nel nuovo continente e presero la forma che tutti noi oggi conosciamo.

“Dolcetto o scherzetto?”

Tra i momenti più attesi della festa di Halloween c’è sicuramente quello di “dolcetto o scherzetto”. Uno dei momenti più amati dai bambini e dai ragazzini liberi di poter girare per le case per “obbligare” le persone a dar loro caramelle e altre golosità per non ricevere dei dispetti. Anche questa usanza sembra sia da ricondurre al periodo celtico di Halloween, quando durante la notte di Samhain le persone lasciavano in omaggio ai morti cibo sulla tavola per evitare che questi, uniti a fate ed elfi, facessero loro dispetti di ogni genere.

Dolcetto scherzetto halloween
Le origini di dolcetto o scherzetto-Roma-news.it

Altre teorie sostengono che la tradizione di “dolcetto o scherzetto” sia nata durante il Medioevo. Pare che i mendicanti bussavano alle porte e chiedevano cibo in cambio di preghiere per le anime dei morti. Se non ricevevano niente invece auguravano sfortuna e sciagure. L’usanza è stata poi esportata negli Stati Uniti dove il trick-or-treat prevede non solo di bussare alle porte dei vicini per chiedere caramelle, ma che questo venga fatto ben tredici volte per evitare un anno di sfortuna.

L’usanze delle zucche

E che dire delle zucche intagliate? Anche questa usanza ha origine in Europa e precisamente in Irlanda.  La storia è quella di Jack-o’-lantern. Egli aveva il vizio dell’alcol e vendette la sua anima al diavolo per pagare i propri debiti. Purtroppo Jack muore l’anno dopo, proprio nella notte di Halloween e va in paradiso. Da qui però lo cacciano e torna all’inferno.

Incontra il diavolo che, nel cacciarlo dall’inferno, gli lancia un tizzone ardente. Jack lo raccolse e lo pose dentro una rapa cava per farsi luce nel suo continuo peregrinare tra il paradiso e l’inferno. Dalla storia di Jack e della sua lanterna è nata l’usanza di inserire all’interno di zucche dei lumini.

E voi, conoscevate la vera origine di Halloween?

Impostazioni privacy