roma-cosa-fare-nel-weekend

Roma, cosa fare nel weekend: tutti gli eventi di Sabato 4 e Domenica 5 Giugno

L’estate è alle porte. Il tempo è decisamente caldo e le giornate si fanno sempre più lunghe. Finalmente è arrivato Giugno e questo vuol dire che per molti il relax è alle porte. I più fortunati infatti potranno approfittare del ponte del 2 Giugno regalandosi un lunghissimo weekend. Tuttavia, anche chi è impegnato tra lavoro e studio ha bisogno di qualche ora libera. Ecco tutti gli appuntamenti che la Capitale offre questo weekend!

Cosa fare nel weekend del 4 e 5 Giugno a Roma

Per Sabato e Domenica, il primo weekend di Giugno, Roma si accende con nuove iniziative che possono interessare tutti. Finalmente inizia Ostia Antica Festival, Dodici Note alle Terme di Caracalla e il fantastico Cinema in piazza. Ci aspetta poi tanto altro. Tutto pensato per accogliere la bella stagione che sta per arrivare. Ospiti speciali, Claudio Baglioni e Fiorello. 

Musei gratis 

Come tutte le prime Domeniche del mese, ecco che torna la possibilità di visitare tutti i Musei Civici gratis. Tutti i visitatori, residenti e non, potranno avere l’ingresso libero nelle aree archeologiche del Circo Massimo e dei Fori Imperiali. Inoltre, sarà possibile anche l’accesso ai siti Super, ovvero la visita integrata delle aree archeologiche dei Fori Imperiali, del Foro Romano e del Palatino. Ricordiamo che la prenotazione è necessariamente obbligatoria. 

 

Claudio Baglioni in “Dodici Note”

Con “Dodici Note – TUTTI SU!”, arriva Claudio Baglioni. Il cantante aprirà la stagione estiva del Teatro dell’Opera di Roma alle Terme di Caracalla. Una serata emozionante che per la prima volta ospita un compositore e interprete di musica moderna. Ci saranno ben 12 repliche. Tutto inizierà dal 3 Giugno in poi. 

Fiorello apre Ostia Antica Festival 2022

Finalmente, torna anche Ostia Antica Festival. Quest’anno ad aprire la stagione sarà un ospite davvero speciale, Fiorello! Dopo il suo imperdibile tour per tutta l’Italia eccolo che torna nella Capitale. Si fermerà il 3, 4, 5, e 6 Giugno. Non ha bisogno di tante presentazioni. I suoi show sono imparagonabili e, sempre, riesce a stupire il pubblico con qualcosa di nuovo. 

Il Cinema in piazza 

A Piazza san Cosimato verrà proposto “Il Cinema in piazza” un’iniziativa che da anni appassiona tutti. Il 3 Giugno verrà proiettato il film “I Predatori“, il premiatissimo debutto dietro alla macchina da presa di Pietro Castellito. Sabato 4 Giugno ci sarà invece “E.T – L’Extraterrestre” e Domenica 5 Giugno con Francesca Archibugi, Stefania Sandrelli e Serena Dandini presenteranno “Mignon è partita”. 

Vintage Market “versione estiva”

Per Domenica 5 Giugno è in programma l’allestimento di un mercato in giardino, versione estiva, gigantesco a Largo Venue. Ci saranno 60 espositori selezionati di vintage, artigianato, home decor, libri, vinili e artisti indipendenti che esporranno i loro lavori dal pomeriggio fino a tarda sera. Il tutto accompagnato da ottimi drink.

Noizy in concerto per la prima volta 

Per la prima volta, il cantante Noizy si esibirà il 4 Giugno a Cinecittà World. Un posto bellissimo dove trovarsi in compagnia di qualche amico, bere qualcosa e avere la possibilità di assistere alla prima esibizione del rapper albanese, tra i più famosi in Europa, a Roma.

Fonte: Il Corriere della Città

Weekend in Ciociaria, cosa fare sabato 4 e domenica 5 giugno

Un fine settimana ricco di proposte quello che ci aspetta. Numerose le iniziative culturali, all’aria aperta ed immersi nella natura per grandi e piccini. Seguite i nostri consigli!

 

 

Un fine settimana ricco di proposte quello che ci aspetta. Numerose le iniziative culturali, all’aria aperta e immersi nella natura per grandi e bambini. Seguite i nostri consigli!

Le terrazze del Belvedere

Continua a Frosinone la manifestazione delle terrazze del Belvedere. Una vasta area pedonale da piazzale Vittorio Veneto, passando per Corso della Repubblica, via Maccari fino a largo Turriziani per godere di musica, dj set, allegria, drink e buona compagnia!

Sagra delle ciliegie

A Pastena torna la tradizionale sagra delle ciliegie! L’evento ha il suo fulcro nella sfilata di carri allegorici e nella distribuzione gratuita di fantastiche ciliegie nel piazzale antistante le Grotte, con canti e balli folkloristici. Un evento da vivere e da assaporare!

Il borgo e i suoi racconti

All’interno del fitto calendario di Fiuggi Experience si incastona la visita guidata al borgo con tutti i suoi racconti e storie. Un borgo caratterizzato da vicoli scoscesi che tolgono il fiato e piazzette che danno respiro in cui si svolgeva e svolge la vita del borgo, lasciando spazio alle chiese che ospitano al loro interno piccoli capolavori.

L’arco di Trevi

Un’escursione immersi nella natura, targata Itinarrando l’arte di camminare raccontando, a Trevi nel Lazio per percorrere un tratto del cammino di San Benedetto e scoprire i segreti dell’imponente arco la cui vista vi lascerà senza fiato. Da non perdere!

Il cammino dell’olio

A Boville Ernica un fine settimana lungo che parte dal 2 giugno all’insegna dei sapori della tradizione e dell’olio con “Il cammino dell’olio nelle antiche terre dei Papi”. Una quattro giorni intensa con appuntamenti volti a valorizzare il territorio sotto tutti i suoi aspetti e far diventare il centro storico un vero e proprio laboratorio creativo, con eventi per tutti i gusti e tutte le età.

La canzone romana

Ad Anagni si terrà la presentazione del libro di Elena Bonelli, “la Voce di Roma”, nonché Ambasciatrice della Canzone romana nel mondo,  “La canzone romana”. 150 anni di musica da Gabriella Ferri a Venditti arrivando fino ad Achille Lauro. Non mancate!

Il circo Incanto

Arriva a Paliano il circo Incanto. Un viaggio nel sogno di Cristian, un bambino di 10 anni che da grande vuole diventare una stella del mondo del Circo e del Varietà. Al suo fianco: Illusionisti, Acrobati dell’aria, Clowns e Giocolieri che lo aiuteranno a scoprire la sua vocazione e a trovare la strada per realizzare finalmente il suo sogno. Uno spettacolo di un’ora e mezza coinvolgente, pieno di Magie, di esilaranti gag, di volteggi e di salti mortali, ma anche di atmosfere emozionanti e momenti di riflessione.

Fonte: Frosinone Today

Le periferie vanno all’Opera con i bus Atac. Ecco il progetto

Si chiama “Linea Opera” ed è in programma per il 1 giugno. Partenze da cinque municipi verso il teatro Costanzi 

 

 

L’Opera va nei municipi e i municipi vanno all’Opera. Perché la grande musica è di tutti, e tutti devono avere l’opportunità di conoscerla meglio e frequentarla più spesso. Nasce quindi con l’obiettivo di creare cultura diffusa e di avvicinarla a quei territori che sono il cuore pulsante della città il progetto dell’Opera di Roma “Linea Opera”, realizzato con l’assessorato alla Cultura, l’assessorato alla Mobilità e Atac, in collaborazione con l’associazione “Città Ideale”. 

Mercoledì 1 giugno alle ore 17 da cinque diversi municipi della città partiranno altrettanti autobus dedicati, con destinazione Teatro Costanzi, dove alle ore 19 i partecipanti potranno assistere in anteprima alla prova generale del capolavoro di Giuseppe Verdi, Ernani. “Linea Opera” parte come progetto pilota, ma nei prossimi mesi si estenderà fino a coinvolgere tutti gli altri municipi capitolini.

Lo stesso viaggio in autobus sarà un’occasione di avvicinamento all’opera: due animatori per ogni vettura coinvolgeranno il pubblico raccontando la trama, illustrando lo spettacolo e proponendo anche alcuni ascolti musicali. 

Info sulle partenze dei bus 

Gli autobus Atac partiranno alle 17 da largo Labia (municipio 3), viale Duilio Cambellotti – capolinea del 20 (municipio 6), Ostia Lido centro  (municipio 10), via di Bravetta, altezza civico 395/A (municipio 12) e capolinea Monte Mario (municipio 14). A fine spettacolo è previsto il rientro al Municipio di partenza. Tra i passeggeri di questo percorso d’eccezione, anche l’assessore alla Cultura della Città di Roma Miguel Gotor, l’assessore alla Mobilità della Città di Roma Eugenio Patanè, il Sovrintendente dell’Opera di Roma Francesco Giambrone, il presidente di Atac Giovanni Mottura e i presidenti dei cinque municipi coinvolti. 

Per partecipare all’anteprima di Ernani è necessario prenotarsi tramite Eventbrite a partire da venerdì 27 maggio. Il costo dell’iniziativa ha un prezzo speciale di 5 euro. Sugli autobus verrà distribuito un coupon da esibire all’arrivo in biglietteria del teatro (piazza Beniamino Gigli) per l’acquisto del biglietto.

L’Ernani di Giuseppe Verdi 

L’Ernani di Giuseppe Verdi, in scena al teatro dell’Opera dal 3 all’11 giugno, vedrà protagoniste quattro star della lirica internazionale: Francesco Meli, Angela Meade, Ludovic Tézier e Evgeny Stavinsky. Sul podio sarà impegnato Marco Armiliato, che torna al Costanzi dopo la sua ultima presenza nel 1999, mentre la regia sarà curata da Hugo de Ana, che riprende l’allestimento che inaugurò la stagione 2013-2014 dell’Opera di Roma.

La vicenda dell’Ernani si svolge nella Spagna del 1519. Don Giovanni d’Aragona, nei panni di Ernani, guida una rivolta contro Carlo, re di Spagna. Ernani è innamorato di Elvira, promessa al vecchio zio de Silva, grande di Spagna, ma lo è anche Carlo. La rivolta di Ernani fallisce e il giovane si rifugia proprio nel castello di de Silva. Giunge Carlo che riesce a portare via con sé Elvira. Ernani rivela a de Silva che il re è innamorato della giovane e lo esorta a vendicarsi e vendicare anche lui. Silva acconsente ed Ernani sancisce il patto dandogli un corno da caccia: quando Silva vorrà la morte di Ernani, suonerà tre volte nel corno e il giovane si toglierà la vita. Intanto Carlo, divenuto imperatore, perdona i congiurati e dà in sposa Elvira a Ernani. Durante la festa di nozze si odono lontano tre suoni di corno. Ernani, dopo avere invano tentato di commuovere de Silva, fedele alla parola data, si uccide. 

Fonte: Roma Today

Marcel! Al cinema il film di Jasmine Trinca

Esce in sala il primo lungometraggio dell’attrice e regista italiana

 

 

Dopo l’Anteprima mondiale al Festival di Cannes (17-28 maggio) nella sezione Séances spéciales, arriva al Cinema Marcel opera prima di Jasmine Trinca.

Sicuramente tra le interpreti più amate dal Festival di Cannes, che l’ha vista debuttare con La stanza del figlio di Nanni Moretti, Palma d’oro nel 2001, per poi premiarla come migliore interprete di Un Certain Regard per Fortunata di Sergio CastellittoJasmine Trinca torna sulla Croisette con un doppio impegno: membro della giuria internazionale della 75. edizione e per la prima volta regista di un lungometraggio, Marcel!, presentato in Selezione Ufficiale nella sezione Séances spéciales, e in uscita nelle sale italiane il 1° giugno, distribuito da Vision Distribution.

Una bambina ama sua madre, ma sua madre ama Marcel, il suo cane.
Un evento imprevedibile le porterà in viaggio, avvicinandole e svelando loro, oltre ogni dolore, le vie grandi e segrete dell’amore.

Jasmine Trinca racconta:

Tutto questo parte da una fotografia. Ritraeva mia madre che mi teneva per mano sul ciglio di un bosco. Dietro di noi un paesaggio assolato, ma davanti? Il colore di quella foto lo avrei definito il colore della memoria. Non della nostalgia, come una foto a colori virata seppia, ma proprio un colore indefinibile e sfumato, bruciato dal sole, appena attraversato e ispirato dalla “selva oscura” pronta ad accogliere e proteggere quel passo a due. Tra sogno e realtà. È qui che si situa questo film. Una rielaborazione fiabesca o meglio favolistica del vissuto, cercando di comprenderlo, esorcizzarlo, renderlo universale. Panni sporchi che non si lavano in casa ma che diventano bandiere da sventolare, inni programmatici: «All’arte si deve la vita».
In fondo, tutto quel vissuto, quel bagaglio pesante impossibile da lasciare, sarà pure servito a qualcosa. A fare un film. E invece no. Nulla è più importante ed effimero che vivere. Neanche un film che resta (o forse no). Alla vita si deve dunque la vita”.

La recensione

Marcel! allarga la riflessione della regista sul concetto di ricordo: lo sguardo di Jasmine, bambina, nei confronti di sua madre, trasfigurato, gettato in una storia pura, semplice, come una favola. Dentro una Roma bellissima nella sua rigenerata verginità, che soltanto alcuni quartieri ormai (come una parte della Garbatella) sono capaci di svelare. Più ‘piccola’, più umana, più vera nei colori del giorno e della notte che emergono, da tempo dimenticati, ignorati: un mondo lontano e perduto.

In questo universo, la piccola (l’ipnotica Maayane Conti) vive a pochi isolati dalla mamma.  La madre (la keatoniana Alba Rohrwacher) è un’artista di strada, che ha occhi solo per Marcel! il suo cagnolino e partner inseparabile dei suoi spettacoli.  La figlia si sente completamente trasparente: ama moltissimo la mamma ma è di fatto rifiutata da lei. Sopra al suo letto, a casa dei romanissimi nonni (Giovanna Ralli e Umberto Orsini), campeggia la foto del suo bellissimo papà: un pittore, un artista anche lui, totalmente idealizzato nei ricordi e nei racconti della nonna.

Improvvisamente, la catastrofe: Marcel sparisce, non si trova. Cosa succederà, al rapporto tra madre e figlia, adesso?

Il racconto di Marcel! si snoda attraverso piccoli capitoli che, a mo’ di ‘filastrocche’, assembrano un puzzle perfettamente ricomposto soltanto nel finale. Prima, i singoli protagonisti: la bimba e la sua insonnia. La madre e la sua arte, la sola ragione per vivere e con cui vivere  – All’arte si deve la vita! – che non si incastrano come dovrebbero. In mezzo c’è  molto, tanto, di cui ciascuna deve liberarsi, lasciare andare, per poter stare in pace con se stessi e riconoscersi davvero come madre e figlia.

Fonte: Taxidrivers.it

Lazio, ‘spunta’ una straordinaria barriera corallina che stupisce gli esperti: ecco dove

 

L’area marina protetta 

Così come si legge su Repubblica, l’area marina protetta delle Secche di Tor Paterno, è di circa 1.400 ettari a livello di acqua e ha una profondità massima di 75 metri. Una sorpresa decisamente importante.

Insieme a diverse associazioni di Ostia, l’area è gestita dall’ente regionale RomaNatura. Sono in tanti che già chiedono di visitarla, di immergersi e di assistere a questo spettacolo. In effetti, sarebbe per tutti la prima volta. 

Si registra già il tutto esaurito 

Sarà decisamente emozionante vedere da vicino specie animali bellissime. Nuotare tra i cavallucci marini, coralli rari e pregiati, pesci di qualunque tipo. Nella giornata di oggi, sono centinaia i turisti che hanno voluto immergersi per ammirare il paesaggio. Il presidente di RomaNatura, Maurizio Gubbiotti, ha infatti dichiarato di essere positivamente sorpreso da così tanta attenzione e interesse.

“L’interesse turistico per le secche di Tor Paterno è crescente e già ora in apertura di stagione stiamo registrando un incremento fortissimo sia per i balneari che per i diving. Una grande opportunità di valorizzazione e salvaguardia del patrimonio naturale di un territorio che sta assumendo progressiva consapevolezza delle sue potenzialità straordinarie”.

Fonte: Il Corriere della Città

Giornata Ambiente: a Roma Villaggio educazione ambientale

Mite, a Castelporziano stand e laboratori per gli studenti

 

 

Educazione ambientale dedicata alla biodiversità: è il progetto al quale hanno aderito scuole di ogni ordine e grado partecipando all’iniziativa lanciata dal ministero della Transizione ecologica e da quello dell’Istruzione.

Un percorso che trova compimento oggi e domani (3-4 giugno), in occasione dell’inaugurazione del Villaggio diffuso di educazione ambientale, nell’ambito della due giorni organizzata presso la tenuta presidenziale di Castelporziano, per celebrare la giornata mondiale dell’Ambiente del 5 giugno.

Tutto è iniziato il 19 maggio a Palazzo Rospigliosi, nell’ambito dell’evento “Nature in mind” organizzato dai Carabinieri forestali: in quella giornata è stata presentata la Carta per l’educazione alla biodiversità, una carta di impegni poi trasmessa alle scuole italiane e alle aree protette nazionali. E da quel momento è partita l’adesione al progetto.

Tra il 19 maggio e il 3 giugno, gli istituti scolastici del Paese e le aree protette nazionali hanno lavorato per la realizzazione di attività formative sul tema della biodiversità, in modo sinergico tra docenti e operatori di tutela della natura. Contemporaneamente è stata attivata una raccolta di firme per la sottoscrizione degli impegni.

Oggi, presso la Tenuta presidenziale di Castelporziano è inaugurato il Villaggio diffuso di educazione ambientale: gli stand espositivi e i laboratori sono allestiti grazie alla collaborazione con il MiTE, il Ministero dell’Istruzione, i Carabinieri del Comando unità forestali, ambientali e agroalimentari, i Parchi nazionali, il WWF, Legambiente, Lipu, l’Ispra.

Il villaggio è aperto alle visite di alunni e studenti tra gli 8 e i 14 anni, provenienti da Roma e dalla Regione Lazio; sono previsti anche – in collaborazione con il Servizio per la società civile e la coesione sociale del SGPR – i bambini delle case famiglia del Comune di Roma.

Fonte: Ansa

Per tutte le info: info@roma-news.it

Like (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.