di-maio-su-ucraina

Di Maio “L’Italia sostiene l’ingresso dell’Ucraina nell’Ue”

Alla ministeriale del G7 in Germania ho incontrato il collega ucraino Dmytro Kuleba. L’Italia supporta l’Ucraina e continua a impegnarsi per dare linfa a un percorso diplomatico per raggiungere una pace duratura”. Lo ha scritto su Twitter il ministro degli Esteri Luigi Di Maio. “L’Italia sostiene l’ingresso dell’Ucraina nell’Ue”, aggiunge.

Fonte: BlogSicilia

Internazionali d’Italia 2022: ambasciatore Ucraina in visita al Foro Italico

 

Questa settimana Roma è  il centro del mondo, almeno per quanto concerne il tennis poiché sono in corso di svolgimento gli Internazionali d’Italia con i più grandi campioni del circuito maschile e femminile. Nel pomeriggio di ieri, anche l’ambasciatore dell’Ucraina in Italia, Yaroslav Melnyk, ha fatto visita al Foro Italico e, ospite di Sport e Salute SpA e Fit, ha assisto alle partite in programma. A seguire il diplomatico ha visitato il circuito, che per l’edizione 2022 è stato decorato con i colori della pace.

Fonte: SportFace

Roma: Giunta vara delibera per rafforzare assistenza profughi ucraini

L’assessora Funari: attenzione particolare ai minori non accompagnati, ad anziani e disabili

 

 

La Giunta capitolina prende atto del decreto del presidente della Regione Lazio del 10 marzo 2022 sulle disposizioni per assicurare protezione civile alla popolazione ucraina e della nomina del sindaco di Roma Capitale Roberto Gualtieri come soggetto attuatore per l’accoglienza e l’assistenza della popolazione ucraina sul territorio capitolino. Per tutta la durata dell’emergenza ucraina, il sistema di protezione civile di Roma Capitale è a disposizione dell’assessora alle politiche sociali e alla salute Barbara Funari a cui è affidato il coordinamento.

“Con questa delibera – spiega l’assessora Funari – siamo in grado di programmare più risorse per poter, come Roma Capitale, garantire risposte concrete per l’assistenza della popolazione ucraina in fuga dalla guerra e già presente sul nostro territorio. Sarà nostra premura dare attenzione particolare ai minori non accompagnati e aprire accoglienze dedicate ad anziani e a persone con disabilità che, proprio in considerazione della loro fragilità, ad oggi non possono più rimanere nelle strutture di emergenza ed essere accolti nel circuito tradizionale”.

Fonte: Askanews

Ucraina: Figc e Croce Rossa, in consegna materiale per emergenza

10.000 articoli saranno distribuiti alle persone più fragili

 

 

Sarà consegnato nelle prossime ore dalla Croce Rossa Italiana il materiale tecnico-sportivo e casual donato dalla FIGC per l’Emergenza Ucraina.

Si tratta di oltre 10.000 articoli per un valore complessivo di circa 220.000 euro, che saranno distribuiti nei territori colpiti dal conflitto e destinati alle persone più fragili.

Sono tante le iniziative messe in campo dalla Federazione Italiana Giuoco Calcio, che in occasione del turno di campionato dello scorso 26 e 27 febbraio come segnale di pace dopo l’inizio dei conflitti tra Russia e Ucraina aveva disposto il posticipo di 5 minuti sull’inizio delle gare, senza distinzione tra professionisti e dilettanti. Con il supporto della UEFA, la Federcalcio ha fatto in modo che la Nazionale Under 17 dell’Ucraina raggiungesse in sicurezza l’Italia per disputare le gare della seconda fase di qualificazione al Campionato Europeo ospitata dal 20 al 26 aprile in provincia di Siena. Nell’ambito della partnership con il ‘Bambino Gesù’, la FIGC ha devoluto all’ospedale pediatrico una parte dell’incasso della gara tra la Nazionale e la Macedonia del Nord (21.000 euro) per sostenere le attività di accoglienza dei bambini e delle famiglie ucraine in fuga. Nelle scorse settimane, inoltre, i dipendenti della Federazione hanno partecipato ad una raccolta di prodotti alimentari e medicinali e altri bene di prima necessità per la popolazione ucraina.

Subito dopo l’inizio della guerra, la Federazione aveva aperto al tesseramento dei giovani ucraini in fuga, stabilendo che i minori provenienti dall’Ucraina potessero essere tesserati, in ambito dilettantistico e di Settore Giovanile e Scolastico, fino alla fine della stagione sportiva. La FIGC si è fatta carico anche degli oneri previsti per il tesseramento e della copertura assicurativa.

Grazie alla sinergia tra UEFA, FIGC e AIA l’Italia ha aperto le porte all’arbitro ucraino Kateryna Monzul, che ha potuto così proseguire la sua carriera lasciandosi alle spalle le difficoltà logistiche causate dal conflitto. Monzul ha esordito in Italia dirigendo lo scorso 20 marzo l’incontro della Serie A femminile TimVision Inter-Sampdoria. 

Fonte: Ansa

Per tutte le info: info@roma-news.it

 

 

Like (1)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.