ucraina-di-maio

Ucraina: Di Maio

Ucraina, Di Maio: “Ridotti margini per evitare guerra. Possibili altre sanzioni a Russia”

Vogliamo continuare a concentrarci su ogni iniziativa diplomatica che possa scongiurare un conflitto”, ha detto il ministro degli Esteri, che ha invitato di nuovo gli italiani a lasciare il Paese. Secondo Di Maio è fondamentale disinnescare la minaccia legata agli approvvigionamenti di gas

Il ministro degli Esteri Luigi Di Maio interviene in Parlamento sulla crisi in Ucraina e ribadisce la posizione dell’Italia, condannando le azioni della Russia nel Donbass (Di Maio: rischio conflitto più largo. VIDEO) e le dichiarazioni di Putin. “Ulteriori misure restrittive potrebbero essere adottate in caso di altre azioni da parte russa. I margini per evitare un conflitto si riducono, anche se una situazione diplomatica è ancora possibile” 

Di Maio: italiani lascino subito l’Ucraina

Il ministro degli Esteri ha invitato nuovamente gli italiani a “lasciare immediatamente l’Ucraina con i mezzi commerciali disponibili. Ad ogni modo abbiamo deciso, in coordinamento con i nostri partner europei, di lasciare la nostra Ambasciata a Kiev pienamente operativa”. Poi aggiunge: “Vorrei inoltre richiamare il nostro ruolo nell’Organizzazione per la Sicurezza e la Cooperazione in Europa. Sono fiero dei 15 italiani che continuano a prestare servizio nella Missione Speciale di Monitoraggio dell’Osce, dislocati anche in aree di conflitto in corso e di scambi di fuoco tra le parti”. 

Di Maio: si riducono margini per evitare guerra

Il ministro degli Esteri ha sottolineato che, vista la situazione, “vogliamo continuare a concentrarci su ogni iniziativa diplomatica che possa scongiurare una guerra. Una soluzione che riteniamo ancora possibile, anche se con margini che si riducono di giorno in giorno”(VIDEO). Una consapevolezza legata ai contenuti della conferenza stampa di Putin, che ha affermato di “riconoscere le pretese di Donetsk e Lugansk sul territorio di tutto il Donbass, ben oltre la componente russofona presente nella regione e quindi includendo zone attualmente sotto il controllo delle forze armate ucraine”

Di Maio: evitare conflitto per forniture gas

Di Maio ha sottolineato che è necessario evitare un conflitto in Ucraina per “disinnescare la minaccia sull’approvvigionamento di gas. L’attuale scenario di crisi si inserisce in un contesto di forte dipendenza sul piano energetico: Unione Europea e Regno Unito importano complessivamente il 40% del gas dalla Russia”, ma è anche vero che “Mosca dipende fortemente dagli introiti dell’export di energia”.

Di Maio: al lavoro per contenere impatto su nostri interessi

Di Maio ha ribadito la necessità per l’Italia di tutelare gli interessi del Paese (Di Maio: “Coordinati con Draghi su prossimi passi”. VIDEO) messi in crisi dalla tensione tra Russia e Ucraina e dalle sanzioni conseguenti: “Sappiamo che i nostri imprenditori, dal 2014 ad oggi, hanno sofferto pesanti perdite come conseguenza delle sanzioni e lavoreremo per contenere il più possibile l’impatto sui nostri interessi strategici ed economici”. E aggiunge: “Consapevoli di pagare un prezzo importante per la tutela di valori e principi comuni non negoziabili, siamo anche consci del valore deterrente delle misure restrittive volto a impedire che la Russia alimenti ulteriormente la tensione sul terreno. Ciò comporterebbe un prezzo ancora più alto per tutti gli attori in gioco”.

Fonte: Sky TG24

Per tutte le info: info@roma-news.it

Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.