Skip to content
Paolo-Calissano

È morto a Roma Paolo Calissano

È morto a Roma l’attore Paolo Calissano: aveva 54 anni

Amatissimo dal pubblico femminile, l’attore è stato trovato morto nel suo appartamento di Roma Nord. A dare l’allarme sarebbe stata la sua compagna, preceduta da una chiamata anonima.

Paolo Calissano, noto attore di fiction e serie televisive di successo, nella prima mattinata è stato

trovato morto nella sua abitazione dai carabinieri della stazione Medaglie d’Oro, in seguito a una

segnalazione arrivata al 112.

Non è ancora chiaro se questa sia stata anonima o se a chiamare sia stata la compagna dell’attore,

come sostengono alcune fonti ancora da verificare.

Sul posto sono arrivati immediatamente anche i sanitari del 118, ma non c’era nulla da fare: l’attore

era già morto e accanto al suo corpo sono state ritrovate diverse confezioni di psicofarmaci.

La prima ipotesi, dunque, è che a uccidere Paolo Calissano sia stato un mix di potenti medicinali,

forse uniti all’alcol.

L’attore Paolo Calissano ritrovato morto nel suo appartamento romano

Quando è stato ritrovato privo di vita, Paolo Calissano si trovava ancora nel suo letto.

Attualmente i carabinieri stanno indagando e non è da escludesi che la morte sia avvenuta per un

gesto volontario.

Anche per questo motivo, ovvero accertare o smentire l’eventualità del suicidio, la salma è stata

trasportata all’obitorio del Policlinico Gemelli, dove verrà sottoposta a un’accurata ispezione

cadaverica.

Il corpo di Calissano all’apparenza non mostra segni di violenza e l’appartamento è in ordine.

Le finestre erano chiuse e la porta chiusa a doppia mandata con anche il chiavistello, come l’attore

pare usasse fare prima di coricarsi.

Nonostante ciò, per escludere altre piste quali l’omicidio, sul posto stati chiamati anche gli

investigatori dell’Arma del Nucleo investigativo di Roma per fare dei rilievi.

A dare l’allarme è stata la compagna dell’attore, che si è spaventata quando ha provato a chiamarlo

per ore senza ricevere alcuna risposta.

Dopo un po’ il telefonino, forse scaricatosi, ha smesso di squillare.

La carriera di Paolo Calissano si era interrotta bruscamente nel 2005, quando l’attore era stato

arrestato per spaccio di sostanze stupefacenti e per la morte di una ballerina brasiliana di 31 anni.

La donna era deceduta dopo aver assunto una massiccia dose di cocaina a casa dell’uomo, che a quel

tempo viveva a Genova.

Per tutte le info: info@roma-news.it 

 

 

 

 

Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.