Morto Renato Scarpa

Morto Renato Scarpa: addio a “Sergio” del film “Un sacco bello”

L’attore aveva recitato nella pellicola in cui Carlo Verdone aveva esordito come regista.

E’ morto nella sua abitazione, in zona Monteverde.

E’morto il 30 dicembre, nella sua casa di Monteverde, l’attore Renato Scarpa.

La notizia è stata confermata dai carabinieri della stazione Bravetta, accorsi sul posto alle ore 15 a

seguito di una chiamata al 118.

Un attore apprezzato

Renato Scarpa, nato a Milano nel 1939, ha esordito nel cinema durante gli anni sessanta.

Ha recitato per De Crescenzo, Nichettie Troisi ed ha lavorato anche per il piccolo schermo.

Con Massimo Troisi ha recitato sia nel film d’esordio, “Ricomincio da tre”, dove ha interpretato il

ruolo di “Robertino”.

Ha preso parte anche all’ultimo film dell’attore napoletano, “Il postino”.

In quella pellicola vestiva i panni del responsabile dell’ufficio postale dell’isola dov’era stato esiliato

Pablo Neruda, che nel film di Micheal Redford è interpretato da Philippe Noiret.

Scarpa nel film “Un sacco bello”

Renato Scarpa, che ha recitato anche per Dario Argento (Suspiria 1977) e per Luciano De Crescenzo

in “Così parlò Bellavista” (1984) e ne “Il mistero di Bellavista (1985) è stato molto apprezzato, a

Roma, per l’interpretazione di Sergio nel film “Un sacco bello” (1980).

Nella pellicola, che segna l’esordio di Carlo Verdone come regista, ricopre i panni dell’amico con cui

“Enzo” aveva programmato una vacanza ferragostana a Cracovia.

Sergio, reticente rispetto all’idea di affrontare quel viaggio,  non arriverà mai a destinazione.

Colto da un malore durante il viaggio, viene infatti ricoverato d’urgenza per problemi alla cistifellea.

Gli ultimi anni

Nella sua lunghissima carriera Scarpa, che il 14 settembre aveva compiuto 82 anni, ha recitato anche

con Nanni Moretti.

Nel film drammatico “La stanza del figlio” (2001) aveva vestito i panni del preside e più di recente,

in Habemus Papam, era stato il cardinal decano Gregori nel film Habemus Papam di Nanni Moretti

(2011).

Fonte: RomaToday

Per tutte le info: info@roma-news.it

Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.