Roma: un fiume di soldi per i trasporti pubblici

Roma: un fiume di soldi per i trasporti pubblici

Roma: un fiume di soldi per i trasporti pubblici. Nuovi bus con tram e metro più efficienti

Per i trasporti di Roma i 292 milioni del Pnrr più 21,2 milioni del Campidoglio. La Regione Lazio stanzia 2 milioni

per i bus turistici.

Una pioggia di milioni di euro scenderà entro i prossimi mesi nelle casse di Roma Capitale con

destinazione trasporti pubblici.

In larga parte sono i primi stanziamenti del Pnrr, il piano di finanziamento europeo collegato al rilancio post-

pandemia, e per il resto fondi già disponibili per il Campidoglio e non ancora spesi.

Per Roma i 292 milioni del Pnrr più 21,2 milioni del Campidoglio. La Regione Lazio stanzia 2 milioni per i bus turistici

La prima notizia, probabilmente, la più importante, riguarda il via libera della Conferenza

unificata allo stanziamento da 1,9 miliardi sul settore dei trasporti destinati all’acquisto e

alla realizzazione di infrastrutture per i bus ecologici nei Comuni di media e grande dimensione.

In ragione di questa decisione, Roma Capitale otterrà 292 milioni di euro. «Grazie al

governo, al ministro delle Infrastrutture, mobilità e trasporti, Enrico Giovannini e all’azione del

gruppo del Partito democratico»

Arrivano «1,9 miliardi di euro per nuovi autobus a emissioni zero elettrici e a idrogeno nelle città e

la scelta di destinare 292 milioni di euro per la Capitale. Perchè il futuro di Roma è il futuro

dell’Italia», comunica su Twitter il segretario romano del Pd e deputato Andrea Casu.

La Giunta capitolina nella seduta di ieri ha poi approvato lo stanziamento di quasi 20 milioni

di euro per interventi, divisi in 18 singoli lotti, dedicati al rinnovo dell’armamento

tranviario.

Si tratta di lavori resi ancora più urgenti, al fine di adeguare l’infrastruttura alle caratteristiche dei

mezzi, considerando la messa in esercizio dei nuovi tram da acquisire con i fondi assegnati dal

MIMS col decreto ministeriale 607 del 2019.

Nella stessa seduta è arrivato anche il via libera al progetto esecutivo dei lavori di manutenzione

straordinaria sulla Linea B della metropolitana, per un importo di oltre 1,2 milioni di euro.

In dettaglio, l’accordo prevede cinque interventi urgenti e prioritari: sovrappasso pedonale alla

stazione Garbatella; risanamento del viadotto di Viale Giustino Imperatore; rifacimento del

copriferro impalcato e travi e sostituzione delle lamiere alla stazione Eur Palasport; rifacimento

delle recinzioni nella tratta Magliana-Marconi e risanamento e ripristino copriferro del viadotto

presso la stazione di Ponte Mammolo.

L’assessore comunale alla Mobilità, Eugenio Patanè, sempre ieri  ha promesso ai pendolari di

Ostia l’arrivo sulla Roma-Lido di ulteriori tre treni MA200 dal 7 gennaio, un altro a marzo

e un altro ancora ad aprile. Portando così a un totale di 8 treni in linea per il mese di maggio.

A gennaio la frequenza, così, passerà a 23 minuti e a maggio a 15 minuti. 

L’aiuto regionale ai bus turistici

Infine, sono in arrivo 2 milioni di euro per le imprese che operano nel settore del

trasporto turistico di persone attraverso autobus coperti.

Ad annunciare la notizia l’assessore regionale a Lavori Pubblici e Tutela del Territorio,

Mobilità, Mauro Alessandri che aggiunge: «Con una delibera di giunta approvata questa

mattina abbiamo stanziato nuove risorse economiche a favore di una categoria che, a causa della

crisi economica generata dal Covid, ha subito enormi danni e un crollo verticale delle entrate.

Questi finanziamenti fanno parte di un pacchetto da circa 34 milioni di euro destinati al Lazio

come ripartizione del fondo statale per il sostegno delle attività economiche particolarmente

colpite dall’emergenza epidemiologica finanziato con i decreti ‘sostegnì e ‘sostegni bis‘».

Nello specifico il provvedimento prevede di attivare un servizio di trasporto pubblico su gomma a

titolo gratuito, pensato per incrementare il turismo nei siti di interesse culturale, economico,

ambientale del Lazio (che verranno identificati con un provvedimento successivo).

Le risorse saranno assegnate alla società regionale Astral che, con un bando ad hoc,

metterà questi finanziamenti a disposizione delle imprese del settore che saranno selezionate,

specificando luoghi e mete turistici meno conosciuti e generalmente poco serviti dai bus

del Tpl di linea, destinazioni verso le quali attivare nuove linee di trasporto pubblico.

I siti di interesse culturale, turistico, commerciale e ambientale che saranno interessati.

Fonte: CanaleDieci.it

Per tutte le info: info@roma-news.it
Like (0)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.